Archivio news

Sabato, Agosto 1, 2020

La vaccinovigilanza deve stare al passo coi tempi ed evolversi. L’occasione viene data dai nuovi vaccini contro il coronavirus, la cui sorveglianza sarà essenziale visti i tempi contratti nella produzione con il rischio di conseguenza più alto di reazioni avverse non emerse negli studi.

Giovedì, Luglio 30, 2020

Gli eventi avversi più comuni durante il trattamento con inibitori dei checkpoint immunitari sono immunomediati e includono disturbi generali, gastrointestinali e respiratori.

Giovedì, Luglio 30, 2020

Le strade per un vaccino anti COVID sono diverse e devono tenere conto della risposta immunologica naturale al virus, con implicazioni anche di sicurezza.

Giovedì, Luglio 23, 2020

Un articolo imperdibile che mette a confronto, illustrandoli, i vecchi metodi per sviluppare un vaccino e le nuove tecnologie sfruttate per la corsa al vaccino anti COVID-19.

Martedì, Luglio 21, 2020

Lo sviluppo tecnologico mira a nuove tipologie di vaccino (come i vaccini a RNA) che possano essere rese disponibili in tempi più rapidi rispetto ai vaccini tradizionali.

Lunedì, Luglio 20, 2020
Principio attivo:
Reazione:

L’esposizione prenatale ai corticosteroidi per favorire la maturazione polmonare fetale sembra essere associata all’insorgenza di disturbi mentali e del comportamento nei bambini.

Lunedì, Luglio 20, 2020

La situazione del vaccino di Oxford prima che venisse sospesa e poi ripresa la sperimentazione per la comparsa di un evento avverso che si è definito poi non essere correlato al vaccino.

Martedì, Luglio 14, 2020

La fase 1 di un vaccino statunitense a mRNA che codifica la proteina Spike di SARS-CoV-2 con risposta anticorpale adeguata in tutti i partecipanti.

Venerdì, Luglio 10, 2020

Nel confronto tra anticoagulanti per bocca nei pazienti con fibrillazione atriale, quello che espone al maggior rischio di fratture sembra essere il warfarin.

Venerdì, Luglio 3, 2020

La spinta della pandemia ha portato ad applicare nuove tecnologie nello sviluppo dei vaccini, tra questi il machine learning e la reverse vaccinology, che mira a identificare i candidati vaccini più promettenti sulla base di un’analisi bioinformatica del genoma del patogeno.

Pagine