Archivio news

Martedì, Maggio 5, 2020

Nel presentare una descrizione critica del percorso valutativo compiuto, la Commissione Tecnico Scientifica (CTS) dell’AIFA fornisce una serie di considerazioni in merito alla definizione dello standard di cura (“standard of care”, SOC) negli studi clinici in pazienti con COVID-19.

Martedì, Maggio 5, 2020
Principio attivo:

La scheda AIFA relativa all’utilizzo di azitromicina per la terapia dei pazienti affetti da COVID-19 è stata aggiornata con una revisione critica delle ultime evidenze di letteratura e riporta in modo chiaro le prove di efficacia e sicurezza disponibili al momento.

Lunedì, Maggio 4, 2020

L’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha messo in campo una serie di procedure accelerate per velocizzare il processo di sviluppo e autorizzazione dei trattamenti contro il COVID-19.

Lunedì, Maggio 4, 2020

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA), in linea con quanto riportato nella normativa e nelle linee guida vigenti, intende fornire precisazioni sulla gestione all’interno della Rete Nazionale di Farmacovigilanza (RNF) delle schede di segnalazione di sospette reazioni avverse conseguenti l’...

Lunedì, Maggio 4, 2020

Cinque nuove sperimentazioni cliniche sono state autorizzate da AIFA per il trattamento della malattia COVID-19.

Lunedì, Maggio 4, 2020
Principio attivo:

Il Comitato per i medicinali per uso umano (CHMP) dell’Agenzia europea per i medicinali (EMA) ha avviato la "revisione ciclica” (rolling review) dei dati sull'uso del medicinale sperimentale remdesivir per il trattamento del COVID-19.

Mercoledì, Giugno 10, 2020

In un’intervista pubblicata su JAMA, David Strauss, capo della Division of Applied Regulatory Science della Food and Drug Administration (FDA), fa il punto sui due studi pubblicati dal suo team di ricercatori, i cui risultati hanno evidenziato un significativo assorbimento sistemico dei principi...

Sabato, Maggio 30, 2020

Gli inibitori delle tirosin chinasi (TKI), utilizzati nel trattamento della leucemia mieloide cronica, si associano a un aumento del rischio di eventi avversi cardiovascolari rispetto ad altri farmaci oncologici.

Mercoledì, Maggio 20, 2020
Principio attivo:

L’utilizzo di inibitori di pompa protonica prima dei 18 anni d’età aumenta il rischio di fratture.

Lo segnala uno studio di coorte svedese condotto dal 2006 al 2016, che ha analizzato i dati di 115.933 bambini.

Domenica, Maggio 10, 2020
Principio attivo:
Reazione:

I bambini che assumono antibiotici nel primo anno di vita avrebbero un rischio aumentato di sviluppare un diabete di tipo 1 prima dei 10 anni, rischio più pronunciato nei nati da parto cesareo.

Pagine