Archivio news

Martedì, Marzo 20, 2018
Principio attivo:

Secondo due studi prospettici di coorte britannici, il ricorso ad alcuni biomarcatori ematici consentirebbe di stratificare il rischio di danno epatico in caso di overdose da paracetamolo.

Giovedì, Marzo 1, 2018

Si terrà il 13 aprile prossimo a Verona l’evento “Le passioni di Velo: dalle prostaglandine all’ecofarmacovigilanza” organizzato in...

Sabato, Marzo 10, 2018

Una revisione sistematica condotta dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) di Atlanta esclude che gli antibiotici sistemici diversi dalle rifamicine possano ridurre l’efficacia dei contraccettivi orali.

Mercoledì, Febbraio 28, 2018

Gli analoghi del GLP-1 (glucagon-like peptide-1) a differenza di altri antidiabetici non avrebbero un effetto negativo sul cuore, tendendo anzi a proteggerlo.

Martedì, Febbraio 20, 2018

Una revisione sistematica ha verificato l’efficacia di diverse modalità di intervento informativo per ridurre il rischio di reazioni avverse nell’anziano

Mercoledì, Gennaio 31, 2018

Negli ultimi 10 anni, il termine 'big data' è diventato una parola d'ordine utilizzata in diversi ambiti. Nonostante sia un termine diffuso, non è sempre chiaro a che cosa si riferisca.

Sabato, Febbraio 10, 2018
Reazione:

Per celebrare il raggiungimento della quota di 15.000 case report pubblicati, la rivista BMJ Case Report propone una rassegna di segnalazioni recenti, in buona parte riconducibili a eventi avversi associati all’assunzione di rimedi naturali o medicinali alternative.

Martedì, Gennaio 30, 2018
Principio attivo:
Reazione:

L’AIFA ha pubblicato a dicembre 2017, la sesta edizione del Rapporto sulla Sorveglianza Postmarketing dei Vaccini in Italia che conferma ancora una volta la sicurezza di questa classe di farmaci.

Sabato, Gennaio 20, 2018
Principio attivo:
Reazione:

Una revisione di revisioni Cochrane analizza gli effetti a medio e lungo termine degli oppioidi nel trattamento del dolore cronico non oncologico.

Venerdì, Dicembre 22, 2017

Sebbene l’insorgenza di rabdomiolisi iatrogena sia prevalentemente associata all’uso delle statine, prove scientifiche fornite dalla letteratura supportano il coinvolgimento anche di farmaci antiepilettici, quali fenobarbital e fenitoina.1

Pagine