Archivio news

Martedì, Novembre 20, 2012
Reazione:

Un’indagine retrospettiva condotta in Spagna in pazienti con infezione HIV o HCV-HIV ha individuato, tra i fattori di rischio indipendenti per l’insorgenza di fibrosi epatica, l’impiego di didanosina, un inibitore nucleosidico della transcrittasi inversa.

Giovedì, Novembre 15, 2012
Principio attivo:

Un’indagine condotta presso la Yale School of Medicine esclude che gli antipsicotici di seconda generazione determinino una minor frequenza di effetti extrapiramidali rispetto a quelli di prima generazione.

Sabato, Novembre 10, 2012
Reazione:

Un ampio studio britannico caso-controllo esclude che l’uso dei nuovi contraccettivi orali contenenti come progestinico il drospirenone si associ a un aumento del rischio di colelitiasi.

Lunedì, Novembre 5, 2012

Proviene dal Brigham and Women’s Hospital di Boston la segnalazione che quando un farmaco, in precedenza soggetto a prescrizione, diventa da banco, la descrizione delle sue caratteristiche per il consumatore si modifica significativamente.

Venerdì, Novembre 2, 2012

Un’associazione da evitare

Mercoledì, Ottobre 31, 2012
Principio attivo:

Uno studio statunitense condotto ad Atlanta, nato dalla collaborazione tra l’Università di Emory e il Veterans Affairs Medical Center individua, nella somministrazione di voriconazolo per la profilassi delle infezioni micotiche dopo trapianto di polmone, un fattore di rischio indipendente per il...

Giovedì, Ottobre 25, 2012
Principio attivo:

Un’indagine effettuata presso l’Università di Seul indica che l’impiego del gadolinio come mezzo di contrasto per la risonanza magnetica si associa a una bassa incidenza di reazioni di ipersensibilità immediata ed è più probabile nei pazienti con diatesi allergica e/o storia di precedenti...

Lunedì, Ottobre 15, 2012
Principio attivo:

Uno studio di popolazione canadese esclude che la somministrazione intravitreale di un inibitore del VEGF e dell’angiogenesi per il controllo della degenerazione maculare retinica comporti un significativo aumento del rischio di complicanze cardiovascolari e/o tromboemboliche.

Venerdì, Ottobre 12, 2012

Il Dipartimento di statistica medica dell’Università di Oxford ha validato, su un ampio campione di pazienti, QStatin®, uno dei software progettati dall’Università stessa che utilizzano il database QRESEARCH (12 milioni di record sanitari anonimi pervenuti da 557 ambulatori di medicina generale...

Domenica, Ottobre 7, 2012
Reazione:

Alcuni casi isolati di ipomagnesiemia associati all’assunzione a lungo termine di inibitori della pompa protonica erano stati già segnalati e sono, tra l’altro, stati oggetto di una precedente news.

Pagine