Archivio news

Giovedì, Agosto 16, 2012

La concomitanza dell’epatopatia

Lunedì, Giugno 18, 2012

Una reazione avversa paradossa

Mercoledì, Giugno 20, 2012

L’EMA ha reso disponibile online (http://www.adrreports.eu) un nuovo importante servizio che riguarda le segnalazioni di eventi avversi associati all’uso di farmaci autorizzati sul mercato europeo.

Lunedì, Settembre 3, 2012
Principio attivo:
Reazione:

Dopo una serie di lavori con esiti contrastanti sull’associazione tra terapia dell’epilessia con acido valproico e ipotiroidismo, uno studio condotto a Nuova Dehli ha valutato la funzione della tiroide in età pediatrica.

Lunedì, Agosto 27, 2012

Un’analisi retrospettiva dell’Intergroup Exemestane Study disegnato per confrontare l’efficacia degli inibitori dell’aromatasi e del tamoxifene nel prevenire le recidive di cancro della mammella in stadio iniziale nelle pazienti in età postmenopausale stabilisce che, tra i primi, l’impiego di...

Domenica, Agosto 5, 2012
Principio attivo:

Si accumulano i dati che individuano un'associazione tra assunzione di pioglitazone e insorgenza del cancro della vescica.

Lunedì, Luglio 30, 2012
Reazione:

Una metanalisi coordinata dai ricercatori della Columbia University ha indagato la frequenza di angioedema nei pazienti in trattamento con antipertensivi che agiscono sul sistema renina-angiotensina.

Mercoledì, Luglio 25, 2012
Principio attivo:

Una metanalisi condotta presso l’Università della California analizza gli aventi avversi cardiaci gravi derivanti dall’impiego della vareniclina nella disassuefazione dal tabagismo e riferisce risultati confortanti sulla sicurezza del farmaco.

Venerdì, Luglio 20, 2012
Principio attivo:
Reazione:

Dopo una serie di segnalazioni, alcune anche piuttosto datate ma in genere riferite come casi sporadici, sull’associazione tra impiego di tetracicline e rischio di pancreatite acuta, uno studio caso-controllo su scala nazionale sembra confermare questo effetto avverso.

Domenica, Luglio 15, 2012
Reazione:

L’impiego di sunitinib e sorafenib comporterebbe un rischio importante di ipotiroidismo. Lo suggerisce un’indagine di coorte che ha coperto oltre l’80% delle farmacie tedesche.

Pagine