mortalità

news /

I contraccettivi non accorciano la vita

Un’analisi della coorte del Nurses` Health Study ha indagato l’associazione tra impiego di contraccettivi orali e rischio di morte. I risultati si riferiscono a 121.701 donne seguite per 36 anni (3,6 milioni di anni-persona), con verifica biennale dell’uso di contraccettivi orali nel periodo 1976-1982 (si trattava quindi delle formulazioni di prima e seconda generazione con dosi di ormoni relativamente più alte, soprattutto per quanto riguarda la componente progestinica). Circa la metà delle donne aveva fatto uso della pillola contraccettiva.

Italiano
news /

Si continua a discutere su stronzio ranelato e rischio cardiovascolare

Uno studio di coorte su scala nazionale condotto nel periodo 2005-2011 in Danimarca si è concentrato su stronzio ranelato per il trattamento dell’osteoporosi postmenopausale e aumento rischio cardiovascolare sul quale sono usciti molti articoli negli ultimi tempi.

Italiano
news /

Rischio di mortalità con gli antidiabetici orali

Un’indagine su un ampio campione di quasi 200mila statunitensi diabetici (185.360 uomini, 7.812 donne) rappresentativi della popolazione generale ha confrontato il rischio di mortalità di diversi ipoglicemizzanti orali.

Italiano
news /

Eventi avversi da antiretrovirali

Una revisione condotta da un gruppo di lavoro internazionale e coordinata da Médecins Sans Frontières di Ginevra ha analizzato gli effetti avversi associate all’uso di nevirapina ed efavirenz per la terapia di prima linea dell’infezione da HIV.  La ricerca sistematica della letteratura scientifica ha individuato 8 studi randomizzati e controllati, 26 studi prospettici di coorte (condotti per metà circa in Paesi a basso reddito) che avevano coinvolto complessivamente 26. 446 adulti e 3.975 bambini con infezione da HIV all’inizio del trattamento con antiretrovirali.

Italiano
news /

Deplezione sodica e farmaci che agiscono sul sistema renina-angiotensina

Partendo dalle segnalazioni di tassi di sopravvivenza variabili nei pazienti cardiopatici in trattamento con farmaci che agiscono sul sistema renina-angiotensina, una ricerca statunitense ha indagato la relazione tra mortalità ed elevata attivazione del sistema renina-angiotensina per effetto della terapia in atto.

In particolare, i pazienti con iperreninemia (misurata come livelli di attività reninica plasmatica, valori di normalità 0,65-4,5 ng/ml/h) avevano una mortalità più precoce rispetto a quelli con livelli più bassi.

Italiano

Pagine

80.211.154.110