Archivio news

Mercoledì, Aprile 10, 2013
Principio attivo:

Secondo un’indagine retrospettiva, effettuata in 3 centri oncologici universitari olandesi, la  chemioterapia è legata a una frequenza non trascurabili di interazioni farmacologiche.

Venerdì, Aprile 5, 2013
Principio attivo:

L’impiego dell’ondansetron per il controllo dell’emesi gravidica non insidia la salute del feto.

Lunedì, Marzo 25, 2013

Uno studio multicentrico italiano coordinato dal Dipartimento di Geriatria dell’Università di Parma,  segnala che l’uso prolungato di inibitori della pompa protonica si associa, nei pazienti anziani, a un aumento del rischio di mortalità.

Mercoledì, Marzo 20, 2013
Principio attivo:
Reazione:

I reumatologi dell’Università di Ankara Sihhiye segnalano un caso di uveite in un paziente con malattia di Behçet e disfunzione erettile. Si tratta di un uomo di 38 anni, con la malattia autoimmune da 15.

Mercoledì, Marzo 6, 2013

La rottura dei dotti biliari intraepatici

Venerdì, Marzo 15, 2013
Principio attivo:

A circa 11 anni dalla normativa che nel Regno Unito ha imposto una riduzione delle compresse nelle confezioni di paracetamolo (al massimo 32 compresse in quelle vendute in farmacia e la metà in quelle di altre rivendite), si registra un calo della mortalità (periodo di osservazione 1993-2009) e...

Domenica, Marzo 10, 2013
Principio attivo:
Reazione:

Uno studio svedese di popolazione su scala nazionale ha individuato un’associazione tra impiego di glicocorticoidi per bocca e insorgenza di pancreatite acuta.

Lunedì, Marzo 4, 2013
Principio attivo:

Uno studio retrospettivo osservazionale statunitense segnala che le reazioni avverse a trimetoprim-sulfametoxazolo sono in aumento.

Lunedì, Febbraio 25, 2013
Principio attivo:
Reazione:

Secondo uno studio prospettico di popolazione effettuato presso il Karolinska Institutet di Stoccolma, la supplementazione ad alte dosi (circa 1 g al giorno) di acido ascorbico raddoppia il rischio di sviluppare calcoli renali di ossalato.

Mercoledì, Febbraio 20, 2013

Una revisione sistematica effettuata presso la University of British Columbia di Vancouver ha analizzato i rischi associati all’uso di farmaci che modificano la risposta immunitaria (disease-modifying drugs, DMDs) per il trattamento della sclerosi multipla in gravidanza.

Pagine