Archivio news

Lunedì, Maggio 25, 2020

Il sito farmacovigilanza.eu compie dieci anni e lo fa in tempo di COVID 19 offrendo ai propri lettori una sezione dedicata alla pandemia, focalizzando la propria attenzione sull’uso dei farmaci nell’infezione da SARS-CoV-2, sugli studi in corso e soprattutto sulla sicurezza dei farmaci impiegati...

Lunedì, Maggio 25, 2020

Il Centro di Coordinamento Nazionale dei Comitati Etici ha predisposto la nota "Valutazione degli studi sull'infezione da SARS-CoV-2 da parte dei CE", con l’obiettivo di supportare ricercatori e Comitati Etici nel mettere in atto percorsi appropriati per la valutazione da parte dei Comitati...

Lunedì, Maggio 25, 2020

I 3 parametri biologici critici perché il vaccino abbia successo: periodo di incubazione e ampia protezione, immunogenicità relativa, intensità e forza dell’infezione, un nuovo approccio ai vaccini.

Venerdì, Maggio 22, 2020

In considerazione di quanto disposto dal D.L. 8 aprile 2020, n.

Venerdì, Maggio 22, 2020

Secondo l’European Centre for Disease Prevention and Control, dal 31 dicembre 2019 all’8 maggio 2020 la pandemia da SARS-CoV-2 ha portato a oltre 3,8 milioni di contagi e 269.068 decessi.1 Vi sono ipotesi contrastanti sui possibili effetti avversi o protettivi dei farmaci...

Venerdì, Maggio 22, 2020

I primi dati su un vaccino cinese contro il SARS-CoV-2 che utilizza come vettore un adenovirus ricombinante modificato: ci sono prove di risposta anticorpale in uno studio di fase 1-2. 

Giovedì, Maggio 21, 2020

La vera sfida posta da COVID-19 è la velocità con cui si sta diffondendo che impone un’accelerazione degli studi per lo sviluppo di un vaccino. Ma la ricerca ha i suoi tempi e comprimerli troppo significa non avere certezze in efficacia e sicurezza.

Giovedì, Maggio 21, 2020

Tre nuovi studi clinici hanno concluso il processo di autorizzazione da parte dell’AIFA e del Comitato etico unico nazionale per il trattamento del COVID-19.

Mercoledì, Maggio 20, 2020
Principio attivo:

L’utilizzo di inibitori di pompa protonica prima dei 18 anni d’età aumenta il rischio di fratture.

Lo segnala uno studio di coorte svedese condotto dal 2006 al 2016, che ha analizzato i dati di 115.933 bambini.

Martedì, Maggio 19, 2020

In considerazione dell’attuale andamento dell’epidemia da Sars-COV-2, e della conseguente riduzione del numero di pazienti arruolabili negli studi clinici, la CTS richiama l’attenzione di coloro che intendessero proporre nuove sperimentazioni sulla necessità di verificare preventivamente l’...

Pagine