news / Sabato, Maggio 30, 2020
Sabato, Maggio 30, 2020

Profilo di sicurezza cardiovascolare degli inibitori delle tirosin chinasi

Gli inibitori delle tirosin chinasi (TKI), utilizzati nel trattamento della leucemia mieloide cronica, si associano a un aumento del rischio di eventi avversi cardiovascolari rispetto ad altri farmaci oncologici.

Il dato proviene da un’analisi del FAERS (FDA Adverse Event Reporting System Database), che ha rilevato che i TKI (bosutinib, dasatinib, imatinib, nilotinib e ponatinib) sono associati a un aumento significativo del rischio di scompenso cardiaco (reporting odds ratio aggiustato, aROR, 2,4, limiti di confidenza al 95% da 2,2 a 2,6), cardiopatia ischemica (aROR 3,8, da 3,6 a 4,1), aritmie (aROR 1,7, da 1,4 a 2,1), torsione di punta (aROR 6,6, da 5,6 a 7,8), ipertensione (aROR 1,2, da 1,0 a 1,4) e ipertensione polmonare (aROR 3,9, da 3,2 a 4,7).

Tutti i TKI analizzati erano correlati a un aumento del rischio di scompenso cardiaco, a eccezione di imatinib.

Il ponatinib era associato a un aumento statisticamente significativo del rischio di ipertensione e cardiopatia ischemica, il dasatinib di torsione di punta e ipertensione polmonare, il bosutinib di cardiopatia ischemica e l’imatinib di ipertensione polmonare.

Un’attenzione particolare va riservata al nilotinib, che sembra essere responsabile di più della metà (59%) degli eventi avversi riportati nel database dell’FDA, oltre a essere associato all’aumento di maggior entità del rischio di cardiopatia ischemica, di aritmie cardiache e soprattutto di torsione di punta (aROR 12,2, da 10,3 a 14,6).

In pratica, i TKI hanno profili di sicurezza diversi rispetto agli eventi cardiovascolari, il nilotinib sembra quello più coinvolto. A causa del notevole aumento del rischio di torsione di punta correlato al suo uso sembra necessaria per gli autori una revisione del suo profilo di sicurezza.

Cirmi S, El Abd A et al. Cardiovascular toxicity of tyrosine kinase inhibitors used in chronic myeloid leukemia: an analysis of the FDA adverse event reporting system database (FAERS). Cancers (Basel) 2020; 12(4).