news / Domenica, Novembre 21, 2021
Domenica, Novembre 21, 2021

Inibitori di mTOR e rischio di cisti ovariche

Principio attivo: 
Reazione: 
Già nei primi anni Duemila, alcuni studi osservazionali hanno suggerito che gli inibitori di mTOR, in particolare il sirolimus, possono causare nella donna irregolarità mestruali ed essere associati all’insorgenza di cisti ovariche anche di dimensioni tali da richiedere la rimozione chirurgica. 
Una revisione di 7 studi per un totale di 406 donne con tumore della mammella trattate con questi farmaci ha riassunto le prove disponibili sul tema confermando che lo sviluppo di cisti ovariche è una reazione avversa comune al trattamento immunosoppressivo con inibitori di mTOR. 
Nelle donne trattate l’incidenza di cisti ovariche è stata del 37% (nel 17,3% dei casi clinicamente significative). Il rischio sembra essere maggiore tra le donne in premenopausa (71,7%) rispetto a quelle in menopausa (17,6%) suggerendo che l’effetto degli inibitori di mTOR sia maggiore in presenza di un’attività ovarica spontanea (odds ratio 12,46, limiti di confidenza al 95% da 3,04 a 50,98; p<0,0001).
Negli studi in cui si confrontava l’immunosoppressione con inibitori di mTOR rispetto ad altri farmaci, le donne trattate con inibitori di mTOR erano a maggior rischio di cisti ovariche (odds ratio 4,62, limiti di confidenza al 95% da 2,58 a 8,28), anche clinicamente significative (odds ratio 5,56, limiti di confidenza al 95% da 2,34 a 14,67).
Sul piano biologico è noto che la via di segnalazione di mTOR regola la funzione ovarica, è quindi plausibile che questa classe di farmaci possa influenzarne l’attività, anche se i meccanismi che collegano l’esposizione a inibitori di mTOR con il rischio di sviluppare cisti ovariche non sono ancora completamente chiariti.
Nonostante si tratti di condizioni benigne, le cisti ovariche richiedono un follow up ecografico e, in alcuni casi, il ricovero ospedaliero con ricorso alla chirurgia. Pertanto, sulla base di queste osservazioni, nelle donne trattate con inibitori di mTOR è utile fare un controllo ecografico della pelvi.

Parazzini F, Gerli S, et al. mTOR inhibitors and risk of ovarian cysts: a systematic review and meta-analysis. BMJ Open 2021; DOI: 10.1136/bmjopen-2020-048190.