news / Mercoledì, Aprile 10, 2019
Mercoledì, Aprile 10, 2019

Doppio antiaggregante: tra rischi e benefici

Principio attivo: 

Una revisione realizzata dal gruppo di ricercatori che collaborano allo studio PRECISE-DAPT (PREdicting bleeding Complications in patients undergoing stent Implantation and SubsequEnt Dual AntiPlatelet Therapy) fornisce nuove informazioni utili nella scelta della durata della doppia terapia antiaggregante nei pazienti che sono stati sottoposti ad angioplastica. L’attenzione si è concentrata soprattutto su quelli che avevano una situazione locale grave (almeno tre stent applicati, più vasi coronarici coinvolti e per tratti più lunghi) o che avevano un alto rischio emorragico.

Sono stati selezionati 8 studi controllati e randomizzati per un totale di 14.963 pazienti suddivisi in soggetti ad alto rischio di sanguinamento e soggetti a basso rischio. I 3.118 pazienti che avevano avuto una procedura in angioplastica complessa hanno in effetti avuto successivamente un maggior tasso di eventi ischemici.

La terapia a lungo termine con doppio antiaggregante aveva effetti benefici (riduzione dei casi ischemici) soltanto nei soggetti a basso rischio di sanguinamento indipendentemente dalla complessità della procedura eseguita (differenza assoluta del rischio -3,86% con procedura complessa, -1,14 in procedura semplice). Nei soggetti ad alto rischio di sanguinamento non mostrava invece utilità in termini di riduzione degli eventi ischemici.

Peraltro, e come facilmente attendibile, solo in questi ultimi pazienti il doppio antiaggregante a lungo termine si associava a un aumento significativo del rischio di emorragia.

In pratica, la scelta se impostare una terapia con doppio o singolo antiaggregante dopo un intervento di angioplastica non deve considerare la complessità dell’intervento eseguito ma il rischio di sanguinamento: se alto è meglio ricorrere al singolo antiaggregante, se basso la duplice terapia comporta una riduzione degli eventi ischemici senza aumentare il rischio emorragico.

Costa F, Van Klaveren D, et al. Dual antiplatelet therapy duration based on Ischemic and bleeding risks after coronary stenting. J Am Coll Cardiol 2019; DOI:10.1016/j.jacc.2018.11.048.