alopecia

news /

Rischio di suicidio nei pazienti trattati con finasteride

L’assunzione di finasteride per il trattamento dell’alopecia in pazienti con meno di 45 anni sembra associarsi in modo statisticamente significativo a suicidalità, ansia e depressione.

Lo segnala uno studio caso-non caso svolto sui dati di VigiBase (il database dell’Organizzazione Mondiale della Sanità per le segnalazioni spontanee) che ha analizzato le segnalazioni relative a 3.282 utilizzatori di finasteride, stratificandoli in base all’indicazione (iperplasia prostatica benigna o alopecia) e all’età (≤45 anni e >45 anni).

Italiano

Pagine