Anestetici

news /

Anestesia nel bambino ed esiti a lungo termine

L’esposizione prolungata e ad alte dosi di anestetici in bambini sopravvissuti a una leucemia linfoblastica acuta si associa a ritardi di tipo neurocognitivo e ad anomalie strutturali cerebrali.

La notizia proviene da uno studio di coorte statunitense che ha seguito, per una media di 7,7 anni dopo la diagnosi, 212 pazienti con un’età media alla diagnosi di 14 anni.

I ricercatori hanno valutato gli esiti neurocognitivi (attenzione, velocità di elaborazione, funzioni esecutive, intelligenza) e le risonanze magnetiche dei pazienti (volume cerebrale, spessore corticale).

Italiano

Pagine