news / Mercoledì, Dicembre 5, 2012
Mercoledì, Dicembre 5, 2012

La vareniclina non aumenta il rischio di eventi avversi gravi cardiovascolari

Principio attivo: 

Uno studio di popolazione condotto su scala nazionale dagli epidemiologi del Statens Serum Institute di Copenhagen esclude che l’impiego della vareniclina per la disassuefazione al fumo si associ a un aumento significativo del rischio di eventi cardiaci gravi. L’indagine è stata condotta nel periodo 2007-2010 individuando nel National Prescription Registry, che copre tutta la popolazione sopra i 18 anni, i fumatori che facevano uso per la prima volta di vareniclina (n=17.926) o, come controllo, di bupropione (n=17.926). Come esito, è considerata l’incidenza combinata di sindrome coronarica acuta, ictus ischemico e morte per cause cardiache e di ciascuno di questi eventi nei primi 6 mesi di trattamento. Con vareniclina si sono verificati 57 eventi cardiaci (6,9 eventi per 1.000 anni persona), con bupropione 60 eventi cardiaci (7,1 eventi per 1.000 anni persona) il che corrispondeva a un’hazard ratio di 0,96 (limiti di confidenza al 95% da 0,67 a 1,39).  Anche i risultati per i singoli esiti erano simili, con hazard ratio di 1,20 per la sindrome coronarica acuta (limiti di confidenza al 95% da 0,75 a 1,91), di 0,77 per l’ictus ischemico (limiti di confidenza al 95% da 0,40 a 1,48), di 0,51 per i decessi da cause cardiache (limiti di confidenza al 95% da 0,13 a 2,02). Non c’era inoltre differenza nel rischio di eventi avversi cardiaci tra fumatori con anamnesi positiva  (hazard ratio1,24 limiti di confidenza al 95% da 0,72 a 2,12) o negativa (hazard ratio 0,83, limiti di confidenza al 95% da 0,51 a 1,36; p=0,29) per malattie cardiovascolari.

Questo ampio studio presenta risultati rassicuranti, almeno quanto a profilo di rischio cardiovascolare, sulla vareniclina, un farmaco sempre più diffuso per la disassuefazione al fumo in una popolazione come quella dei fumatori già predisposta in virtù dello stile di vita a eventi cardiaci.

 

Kainer MA, Reagan DR, et al for the Tennessee Fungal Meningitis Investigation Team.

Use of varenicline for smoking cessation and risk of serious cardiovascular events: nationwide cohort study. BMJ 2012;345:e7176.

e-mail ricercatore: htr@ssi.dk.