news / Lunedì, Ottobre 10, 2011
Lunedì, Ottobre 10, 2011

Reazioni da ipersensibilità ritardata con eparina

Principio attivo: 

In considerazione di recenti e ripetute segnalazioni, una revisione sistematica condotta da ricercatori tedeschi ha valutato le frequenza di reazioni da ipersensibilità ritardata dopo trattamento con eparine. Dagli archivi della letteratura scientifica sono stati selezionati 66 studi sull’argomento che si riferivano a 198 pazienti positivi a 1.084 test di cross-reattività sia a eparina standard (50%) sia a eparine a basso peso molecolare (49,5%). Il rischio di reazioni era maggiore dopo un primo contatto con eparina standard, mentre è stata smentita l’ipotesi iniziale di un’associazione fra peso molecolare e probabilità della reazione da ipersensibilità. Quanto alle eparine frazionate, il minor rischio sembrava associato al fondaparinux (10,4%).

La raccomandazione resta quella di valutare la possibilità di una reazione da ipersensibilità ritardata su base individuale piuttosto che sulla base del farmaco utilizzato.

 

Weberschock T, Meister A, et al. The risk for cross-reactions after a cutaneous delayed-type hypersensitivity reaction to heparin preparations is independent of their molecular weight: a systematic review. Contact Dermatitis 2011;65:187-94.

e-mail ricercatore: tobias@ebmfrankfurt.de