news / Martedì, Maggio 5, 2020
Martedì, Maggio 5, 2020

Idrossiclorochina e clorochina: un problema di salute pubblica

Principio attivo: 
Reazione: 

L’interesse per la clorochina e l’idrossiclorochina in quanto strategie terapeutiche per trattare COVID-19 è notevolmente aumentato dall’inizio della pandemia ed è ulteriormente cresciuto da quando personaggi pubblici come Elon Musk e Donald Trump ne hanno parlato favorevolmente.

Per valutare l’impatto di tali dichiarazioni sull’opinione pubblica, ricercatori statunitensi e inglesi hanno analizzato le ricerche Google degli utenti.

La ricerca di termini correlati all’acquisto di clorochina e idrossiclorochina è aumentata progressivamente dal 1 febbraio al 29 marzo: in seguito alle dichiarazioni dei personaggi pubblici le ricerche sono aumentate del 442% per la clorochina e del 1389% per l’idrossiclorochina. In corrispondenza del discorso televisivo di Trump e del tweet di Elon Musk sono stati osservati i picchi maggiori.

Anche in seguito alla notizia del primo caso di intossicazione fatale da clorochina, verificatosi in seguito all’assunzione senza supervisione medica, le ricerche sono rimaste significativamente sopra la media, con un aumento rispetto ai livelli attesi del 212% e del 1167%, rispettivamente.

Questo picco di ricerche è particolarmente grave in quanto è possibile acquistare su internet senza particolare difficoltà prodotti a base di clorochina. Pubbliche manifestazioni di approvazione da parte di personaggi di rilievo potrebbero spingere la popolazione ad acquistare e ad autosomministrarsi questi prodotti, con potenziali conseguenze molto gravi: dall’esaurimento delle scorte fino a casi di intossicazione e morte. Per questo sono necessarie misure di salute pubblica volte a limitare questi fenomeni: da avvertimenti ufficiali dell’FDA, all’implementazione dei siti educazionali su COVID-19 da parte di Google, fino ad arrivare alle limitazioni nell’acquisto da parte dei rivenditori (eBay ha rimosso la clorochina dal suo sito).

Gli studi diranno se queste terapie sono efficaci e sicure ma nel frattempo i personaggi pubblici, i media e le agenzie regolatorie dovrebbero amplificare la diffusione di informazioni accurate per arginare il fenomeno.

Michael Liu, Theodore L. Caputi et al. Internet searches for unproven covid-19 therapies in the united states. JAMA Intern Med 2020. DOI: 10.1001/jamainternmed.2020.1764.

tags: