news / Sabato, Gennaio 30, 2021
Sabato, Gennaio 30, 2021

Il profilo di sicurezza di aripiprazolo e risperidone in un contesto reale

Principio attivo: 

La terapia con aripiprazolo e risperidone nei bambini si associa a un tasso elevato di eventi avversi gravi. La notizia viene da un’analisi svolta sulle segnalazioni ricavate da EudraVigilance.

In totale sono state raccolte 855 segnalazioni legate all’aripiprazolo e 2.242 al risperidone.

Di queste, rispettivamente l’81% e il 94,1% erano segnalazioni di eventi gravi.

Le indicazioni più frequenti per le quali era stato prescritto l’aripiprazolo erano disturbi dello spettro della schizofrenia, altri disturbi psicotici (come i disturbi da comportamento dirompente, del controllo degli impulsi e della condotta) e disturbi dello spettro autistico.

Nel caso del risperidone invece le indicazioni più comuni erano il disturbo da deficit dell’attenzione/iperattività, i disturbi da comportamento dirompente, del controllo degli impulsi e della condotta e il disturbo bipolare e correlati.

Gli eventi avversi più frequenti durante l’assunzione di aripiprazolo erano i disturbi psichiatrici (20,2%) e, tra questi quelli riportati più spesso erano i comportamenti suicidari.

Per quanto riguarda il risperidone invece, gli eventi avversi più comuni riguardavano il sistema riproduttivo e le mammelle (19,8%), e la ginecomastia era l’evento più frequentemente riportato. L’analisi ha anche rilevato un elevato utilizzo off label dei due farmaci nei bambini.

I risultati di questo studio confermano quanto era già noto sul profilo di sicurezza dell’aripiprazolo e del risperidone, ma evidenziano l’elevata quota di eventi avversi gravi.

Alla luce di questi dati i ricercatori sottolineano la necessità di ulteriori studi e di attività di formazione volte a definire il reale rapporto rischio-beneficio di tali farmaci nei pazienti in età pediatrica.

Rafaniello C, Sullo M G et al. We really need clear guidelines and recommendations for safer and proper use of aripiprazole and risperidone in a pediatric population: real-world analysis of EudraVigilance database. Front Psychiatry 2020;11:55020.