news / Domenica, Aprile 10, 2016
Domenica, Aprile 10, 2016

Nessun caso di morte dopo una vaccinazione

Principio attivo: 
Reazione: 
I vaccini non aumentano il rischio di morte a breve termine. E’ questa la rassicurante conclusione di una revisione del Vaccine Safety Datalink (VSD), il sistema di farmacovigilanza vaccinale coordinato dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) statunitensi. Nel periodo gennaio 2005-dicembre 2011, una popolazione composta da circa 2,2 milioni di soggetti tra i 9 e i 26 anni ha ricevuto 8.472.685 vaccinazioni. Delle 1.100 morti registrate, soltanto 76 (7%) si sono verificate nel mese successivo a una vaccinazione. Il rischio di morte non era però aumentato né rispetto alla mortalità generale (rischio relativo dopo qualsiasi vaccinazione 0,72, limiti di confidenza al 95% da 0,56 a 0,91; dopo la vaccinazione per l’influenza 0,44, limiti di confidenza al 95% da 0,28 a 0,65) né rispetto alla mortalità per tutte le cause escluse quelle esterne, vale a dire gli incidenti, gli omicidi e i suicidi (rispettivamente rischio relativo 0,57, limiti di confidenza al 95% da 0,38 a 0,83; rischio relativo 0,44, limiti di confidenza al 95% da 0,24 a 0,8). In nessun caso è emerso un nesso di causalità tra vaccino e decesso. In particolare, i 25 decessi da cause non esterne erano riconducibili a malattia tumorale (5 casi), circolatorie (6 casi), respiratorie (3 casi), morbo di Addison, sindrome di Rett, paralisi cerebrale, malattia di Takayasu, anemia aplastica, convulsioni epilettiche, diabete, complicanze ostetriche, malformazione cardiaca congenita, shock settico, obesità grave (1 caso ciascuna). Questo importante studio, tra i più ampi mai condotti per indagare la relazione tra vaccini ed eventi avversi mortali, conferma ancora una volta la sicurezza dei vaccini. I casi aneddotici di eventi fatali o gravi a seguito degli interventi di immunizzazione vanno quindi ricondotti a un filone di informazione non scientifica, che, scoraggiando le vaccinazioni, può rappresentare un pericolo per i singoli e per l’intera comunità.
McCarthy NL, Gee J, et al. Vaccination and 30-day mortality risk in children, adolescents, and young adults. Pediatrics 2016; doi: 10.1542/peds.2015-2970.