news / Mercoledì, Luglio 20, 2016
Mercoledì, Luglio 20, 2016

I rischi dei farmaci antiobesità

Reazione: 
Una revisione statunitense analizza i 5 farmaci autorizzati dalla FDA per il trattamento dell’obesità (orlistat, lorcaserina, naltrexone-bupropione, fentermina-topiramato, liraglutide) in termini di rapporto rischi/benefici. Dai 28 studi clinici randomizzati (29.018 pazienti coinvolti, età mediana 46 anni, 74% donne, BMI mediano 36,1 kg/m2) risulta che il rischio maggiore di abbandono del trattamento per eventi avversi nel corso del primo anno di trattamento si verifica con la liraglutide (odds ratio 2,95, limiti di confidenza al 95% da 2,11 a 4,23) e l’associazione naltrexone-bupropione (odds ratio 2,64, limiti di confidenza al 95% da 2,1 a 3,35). Dai dati disponibili non è però stato possibile discriminare gli eventi avversi gravi rispetto alla totalità degli eventi. Ciò a fronte di un efficacia nella riduzione del peso corporeo con tutti i farmaci, valutata sia come riduzione del 5% rispetto al peso iniziale, sia come decremento assoluto. Rispetto al placebo lo scarto è stato di -8,8 kg (limiti di confidenza al 95% da -10,2 a -7,42 kg) con l’associazione fentermina-topiramato, di -5,3 kg (limiti di confidenza al 95% da -6,06 a -4,52 kg) con liraglutide, di -5 kg (limiti di confidenza al 95% da -5,94 a -3,96 kg) con l’associazione naltrexone-bupropione, di -3,2 kg (limiti di confidenza al 95% da -3,97 a -2,46 kg) con lorcaserina e di -2,6 kg (limiti di confidenza al 95% da -3,04 a -2,16 kg) con orlistat. Anche se non è stato effettuato il confronto testa a testa tra i vari farmaci, l’impressione è che una maggiore efficacia si associ anche a un maggiore probabilità di eventi avversi. Come sempre, la scelta del trattamento deve prendere in considerazione il bilancio rischi/benefici su base individuale.
Khera R, Murad MH, et al. Association of pharmacological treatments for obesity with weight loss and adverse events: a systematic review and meta-analysis. JAMA 2016;315:2424-34. e-mail ricercatore: sis040@ucsd.edu