news / Venerdì, Settembre 30, 2016
Venerdì, Settembre 30, 2016

Anziani: i vantaggi di STOPP e START

Si conferma la validità dei criteri STOPP (Screening Tool of Older Persons’ Prescriptions) e START (Screening Tool to Alert to Right Treatment) utilizzati in tutto il mondo per la valutazione dell’appropriatezza prescrittiva nell’anziano. Uno studio controllato e randomizzato condotto in un ospedale irlandese ha reclutato 732 pazienti ultrasessantacinquenni ricoverati per una condizione acuta e li ha assegnati a un percorso assistenziale che prevedeva l’applicazione dei criteri STOPP o START allo schema terapeutico individuale entro 48 ore dal ricovero o una gestione standard. L’esito primario, la quota di pazienti con occorrenza di almeno un evento avverso a causa dei trattamenti durante il ricovero è risultata significativamente minore con l’applicazione dei criteri STOPP o START (11,7% rispetto a 21%, riduzione del rischio assoluto -9,3%, numero di casi da trattare 11). La durata mediana del ricovero era simile nei 2 gruppi (8 giorni), mentre nel gruppo di intervento si è riscontrata una riduzione della spesa farmaceutica nei primi 28 giorni dal ricovero (73,16 rispetto a 90,62 euro, p<0,001). Le reazioni avverse ai farmaci sono un problema particolarmente rilevante nella popolazione anziana, anche in virtù dell’esposizione contemporanea a più farmaci, non sempre appropriata. Disporre di strumenti in grado di limitarne il rischio è di vantaggio per la salute individuale e per i costi sanitari. Per la prima volta una conferma a favore di STOPP e START proviene da uno studio controllato e randomizzato, per quanto condotto in un singolo centro.
O’Connor MN, O`Sullivan D, et al. Prevention of hospital-acquired adverse drug reactions in older people using screening tool of older persons’ prescriptions and screening tool to alert to right treatment criteria: a cluster randomized controlled trial. J Am Geriatr Soc 2016;DOI:10.1111/jgs.14312. e-mail ricercatore: denis.omahony@ucc.ie